Capasanta, Bacon e uovo in camicia

capasanta

In questa giornata di sole voglio proporvi una ricetta per i palati più fini e voglio farvi scoprire un ingrediente molto ricorrente nei ristoranti stellati o comunque di alta cucina.

Ingredienti:

Capesante (3 a persona) 

Bacon (1 fettina a capasanta)

Uova (1 a persona)

LA CAPASANTA

Come pulirla: Acquistatele da un rivenditore di pesce conosciuto oppure le potete trovare congelate che per certi aspetti può essere la scelta migliore se non vi fidate della pescheria. Per aprirle occorre fare leva sulla giuntura della due conchiglie utilizzate uno straccio da cucina per coprirla per evitare che vi scivoli, se non vi ritenete sicuri fatevele aprire dalla pescheria. Una volta aperta individuate la massa di carne bianca estraetela con un normalissimo cucchiaio da cucina e rimuovete gli organi fino ad ottenere un cilindro di carne bianchissima.

Procedimento:

Riempiamo una pentola con abbondante acqua che ci servirà poi per le uova in camicia; nel frattempo prepariamo le nostre capesante. Con le mani diamo una forma perfettamente cilindrica alle capesante ed una per una avvolgiamole per bene con il bacon ( mi raccomando ben aderente e soprattutto una fettina a capasanta) questo procedimento è molto semplice e veloce; ripetiamo il movimento per dare la forma anche quando saranno avvolte nel il bacon. Riscaldiamo un noce di burro in una padella, non appena inizierà a sfrigolare posizioniamo le capesante ( 2 minuti per lato). Mentre aspettiamo che le capesante si dorino lato per lato torniamo alla pentola con l’acqua; aggiungiamo un cucchiaio di aceto ( l’acqua non deve raggiungere bollore) prendiamo un mestolo da cucina e creiamo un vortice girando in senso orario e centralmente alla pentola con energia quando il vortice raggiunge la giusta velocità aggiungiamo l’ uovo precedentemente rotto e posizionato dentro un piccolo contenitore per evitare che subisca urti o si laceri

tr

Lasciamolo cuocere per 90 secondi, quando sarà pronto estraiamolo con cura con una ragno da cucina e lo posizioniamo con dolcezza su di un panno da cucina (ovviamente pulito)

Ora che abbiamo le nostre capesante pronte e belle dorate il nostro uovo in camicia siamo pronti ad assemblare il piatto.

Adagiate se vi va un letto di lattughina sul piatto precedentemente lavato e condito, dunque appoggiate con cura al centro del piatto l’uovo in camicia e intorno tre meravigliose capesante, condite con un giro di olio a crudo e il gioco è presto fatto.

Una ricetta facile, veloce e di alto livello per questa meravigliosa giornata di sole.

Vi aspetto domani con un’ altra meteoricetta da 

CheTempoCheFame

 

 

Seguitemi sui Social

INSTAGRAM: @chetempochefame

TWITTER: @chetempochefame

FACEBOOK: CheTempoCheFame

Annunci

2 commenti Aggiungi il tuo

    1. chetempochefame ha detto:

      Grazie mille per aver ribloggato

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...